TASI - Quanto si paga

TASI - Quanto si paga

Ufficio: Entrate e Fiscalità locale
Referente: Dott.ssa Simona Stondei
Indirizzo: P.le della Resistenza - 50018 - Scandicci piano I
Tel: 055.7591224
Fax: 055.7591433
E-mail: ufficiotributi@comune.scandicci.fi.it
Orario di apertura: Lunedì, Venerdì 8.30-12.30; Giovedì 8.30-12.30, 15.00-17.30 solo su appuntamento

Requisiti del richiedente

QUANTO SI PAGA

Per poter procedere alla determinazione dell’imposta da versare è prima necessario stabilire:

 la base imponibile

a)Per i fabbricati iscritti in catasto con attribuzione di rendita, la rendita risultante negli atti catastali al 1° gennaio dell'anno d’imposizione deve essere sempre rivalutata del 5% e deve poi essere moltiplicata per i seguenti coefficienti:

  • 160 per le categorie A (esclusa A/10 ) e C/2, C/6 e C/7;
  • 140 per le categorie B e C/3, C/4 e C/5;
  • 80 per le categorie A/10 e D/5;
  • 65 per la categoria D ( esclusi D/5 e i fabbricati del gruppo D non iscritti in catasto);
  • 55 per la categoria C/1;

   Base imponibile = (Rendita Catastale + 5%) x coefficiente

Stabilito il valore imponibile si determina  il tributo il quale si calcola in proporzione:

  • alla percentuale di possesso
  • ai mesi di possesso (si ricorda che è computato per intero il mese durante il quale il possesso si è protratto per almeno quindici giorni), applicando l'aliquota prevista per l’immobile.

 Tributo dovuto  =  [B. imponibile x (% possesso / 100) x (mesi possesso / 12) x (Aliquota /1000)]

 

 

 

Normativa di riferimento

Legge n. 147 del 27.12.2013;

D.L. 06.03.2014 n. 16 convertito in Legge n. 68/2014;

D.L. 09.06.2014 n. 88;

Deliberazione di Consiglio Comunale n. 36 del 29.04.2014;

Regolamento comunale per l’applicazione del Tributo sui servizi Indivisibili approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 58/2014 e modificato con deliberazione 65/2015, 40/2016,  39/2017, 24/2018 e 18/2019;

Deliberazioni del Consiglio Comunale n. 59 del 23.07.2014 (aliquote).

Reclami ricorsi opposizioni

Per informazioni di carattere tecnico o amministrativo o per eventuali reclami o suggerimenti, inoltrabili per posta, per fax e consegna al punto comune, è a disposizione il personale del Servizio Entrate nell’orario di ricevimento al pubblico.

Eventuali ricorsi possono essere inoltrati al giudice  amministrativo (T.A.R.) o in alternativa al Presidente della Repubblica per quanto riguarda gli atti amministrativi, e alla Commissione Tributaria di Firenze per quanto riguarda i provvedimenti tributari.

FEEDBACK



Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *