TASI - Rimborso, Riversamento e Compensazione

TASI - Rimborso, Riversamento e Compensazione

Ufficio: Entrate e Fiscalità locale
Responsabile: Dott.ssa Simona Stondei
Indirizzo: P.le della Resistenza - 50018 - Scandicci piano I
Tel: 055055
Fax: 055.7591433
E-mail: ufficiotributi@comune.scandicci.fi.it
Orario di apertura: Lunedì, Venerdì 8.30-12.30; Giovedì 8.30-12.30, 15.00-17.30 solo su appuntamento

Requisiti del richiedente

Si ricorda che con Legge 27.12.2019 n. 160 (Legge Finanziaria 2020) è abolita la IUC nelle componenti relative all'Imposta Municipale Propria (IMU) e al Tributo sui Servizi Indivisibili (TASI), confermando le disposizioni relative alla Tassa sui Rifiuti (TARI): pertanto per l'anno 2020 nulla è dovuto a titolo di TASI.

Tuttavia, nel caso di somme versate e non dovute relativamente al Tributo sui Servizi Indivisibili, si fa presente quanto segue.

RIMBORSO

Il rimborso delle somme versate e non dovute deve essere richiesto dal contribuente mediante presentazione di apposita istanza, anche utilizzando il modulo predisposto dall’Ufficio (Modulo richiesta rimborso), entro il termine di cinque anni dal giorno del versamento, ovvero da quello in cui è stato accertato il diritto alla restituzione.

Si informa che non saranno liquidati rimborsi per importi pari o inferiori a € 5,00 in riferimento ad ogni periodo di imposta.

RIVERSAMENTO

Il contribuente che abbia effettuato al Comune di Scandicci un versamento destinato a un Comune diverso, al fine di attivare le procedure per il riversamento al Comune competente, deve presentare idonea comunicazione indicando gli estremi del versamento, l'importo versato, i dati catastali dell'immobile a cui si riferisce il versamento, il Comune destinatario delle somme e quello che ha ricevuto erroneamente il versamento.

COMPENSAZIONE

Il contribuente tenuto al versamento del Tributo sui Servizi Indivisibili che abbia versato erroneamente per lo stesso periodo d'imposta l'Imposta Municipale Propria può richiedere dopo la notifica dell'avviso di accertamento e presentando apposita istanza la compensazione della somma versata con eventuale rideterminazione di sanzioni e interessi sull'ammontare del tributo ancora dovuto.

Normativa di riferimento

  • Legge del 27.12.2006, n. 296 (legge finanziaria 2007);
  • Legge n. 147 del 27.12.2013 (legge finanziaria 2014);
  • Legge n. 208 del 28.12.2015 (legge finanziaria  2016);
  • D.L. 06.03.2014 n. 16 convertito in Legge n. 68/2014;
  • D.L. 09.06.2014 n. 88;
  • Deliberazione di Consiglio Comunale n. 36 del 29.04.2014;
  • Regolamento comunale per l’applicazione del Tributo sui servizi Indivisibili approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 58/2014 e modificato con deliberazioni del 20.05.2015 n. 65, del 28.04.2015 n. 40, del 31.03.2017 n. 39, del 15.03.2018 n. 24 e del 21.03.2019 n. 18;
  • Deliberazione del Consiglio Comunale n. 59 del 23.07.2014 ( Delibera di approvazione delle  aliquote).

 

Reclami ricorsi opposizioni

Per informazioni di carattere tecnico o amministrativo è a disposizione il personale del Servizio Entrate nell'orario di ricevimento al pubblico e previo appuntamento; contattabile anche telefonicamente o per posta elettronica ai recapiti indicati in testa alla pagina.

Eventuali reclami o suggerimenti possono essere presentati per posta, posta elettronica o con consegna diretta al punto comune.

Per eventuali ricorsi avverso provvedimenti tributari è competente la Commissione Tributaria di Firenze; per quanto riguarda gli atti amministrativi è competente il giudice  amministrativo -T.A.R.- (in alternativa può essere proposto ricorso straordinario al Presidente della Repubblica).

FEEDBACK



Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento per aiutarci a migliorare. Clicca sul pulsante "Lascia un feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

 

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *