CONVIVENZE DI FATTO - Legge 20 maggio 2016, n. 76 – [Legge Cirinnà]

CONVIVENZE DI FATTO - Legge 20 maggio 2016, n. 76 – [Legge Cirinnà]

Ufficio: Anagrafe
Referente: Dott.ssa Beatrice Agnoletti (Responsabile Servizi Demografici e Statistici)
Responsabile: Segretario Generale
Indirizzo: P.le della Resistenza - 50018 Scandicci - Palazzo Comunale (piano terrazza )
Tel: 055.7591230 - 055.7591435
Fax: 055.7591462/463
E-mail: uffdemog@comune.scandicci.fi.it - comune.scandicci@postacert.toscana.it
Orario di apertura: Dal Lunedì al Venerdi' 8.00-18.00 e Sabato 8.00-12.45

Modalità di richiesta

La richiesta di costituire una convivenza di fatto va redatta su apposito modello che si allega e presentata: all'Ufficio Punto Comune dal lunedì al venerdì 8,00-18,00, il sabato 8,00-12.45 per mail all'indirizzo: uffdemog@comune.scandicci.fi.it o alla PEC comune.scandicci@postacert.toscana.it

Requisiti del richiedente

La convivenza di fatto è un istituto che riguarda sia coppie omosessuali che eterosessuali composte da persone maggiorenni :

  • unite stabilmente da legami affettivi di coppia e di reciproca assistenza morale e materiale, non vincolate da rapporti di parentela, affinità o adozione, da matrimonio o da un’unione civile (quindi è necessario che lo stato civile di celibe o nubile o libero da vincoli sia documentato);
  • coabitanti ed aventi dimora abituale nello stesso Comune.

Documentazione da presentare

dichiarazione di costituzione di convivenza di fatto

Iter procedura

La competenza dell'atto finale spetta all'Ufficiale di Anagrafe.

Costi

Il servizio è gratuito

Tempi

Tempi di chiusura del procedimento

2 giorni lavorativi per la registrazione delle dichiarazioni nei registri anagrafici.
45 giorni per la verifica dei requisiti, salvo esisto negativo degli accertamenti.
L'iscrizione all'Anagrafe è subordinata all'espletamento degli accertamenti da parte degli uffici comunali (Polizia Municipale) nonché alla risposta positiva da parte del Comune di provenienza, nei casi di provenienza da altro Comune.

Normativa di riferimento

LEGGE 20 maggio 2016, n. 76
 

Reclami ricorsi opposizioni

- Reclami al responsabile dei Servizi demografici Dott.ssa beatrice Agnoletti.

Ricorsi: entro 30 giorni dall'eventuale notifica di non accettazione della dichiarazione, alla Prefettura di Firenze

FEEDBACK



Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *