Abbattimento sprechi energetici ed emissioni, migliori condizioni lavoro, risanamento cemento: al via la riqualificazione del Palazzo Comunale

Il cantiere per il Palazzo Comunale

Durata dei lavori 365 giorni: per tutto il periodo i servizi ai cittadini sono garantiti dal Punto Comune al primo piano del Municipio (accesso su prenotazione); uffici di backoffice trasferiti temporaneamente in altre sedi comunali.

Al via nella seconda metà di ottobre i lavori per la riqualificazione e l’efficientamento energetico  del Palazzo Comunale di Scandicci, eseguiti con i contributi europei Por-Fesr 2014-2020 erogati tramite bando dalla Regione Toscana. L’intervento riguarda opere di abbattimento degli sprechi energetici dell’edificio e di conseguenza di riduzione degli inquinanti, il risanamento di parti in cemento e un miglioramento delle condizioni di lavoro all’interno degli uffici, oltre ad una migliore accoglienza per i cittadini che usufruiscono dei servizi del Comune. I lavori hanno durata di 365 giorni e sono eseguiti da Raveggi srl e Proget Impianti srl, con un importo contrattuale di 1 milione 635 mila e 447 euro. I progetti edile e impiantistico sono stati redatti dagli uffici Tecnici del Comune di Scandicci.

“Il Municipio è uno dei simboli della nostra città, è patrimonio e riferimento di ogni persona e deve avere la dignità propria dell’istituzione che rappresenta – dice il Sindaco Sandro Fallani – al termine dei lavori il Palazzo Comunale avrà finalmente ambienti accoglienti per i cittadini e all’interno un miglioramento delle condizioni di lavoro, che ad oggi non sono accettabili per chi tutti i giorni è impegnato a garantire il miglior livello possibile di servizi alla città. I lavori sono anche un’occasione importante di miglioramento ambientale, grazie ad una drastica riduzione degli sprechi energetici e ad un conseguente e fondamentale abbattimento delle emissioni di uno degli edifici più grandi del centro di Scandicci”.

Per tutto il periodo dei lavori i servizi ai cittadini non subiranno interruzioni, grazie al Punto Comune al primo piano del Municipio che manterrà gli stessi orari e le consuete modalità di accesso: nel rispetto delle norme anticovid per accedere ai servizi del Comune di Scandicci i cittadini possono prendere appuntamento contattando il PUNTOCOMUNE via telefono (0557591.711/712/713 dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18,30 e il sabato dalle 8 alle 12,30), per email a puntocomune@comune.scandicci.fi.it , oppure via WhatsApp al numero 3663436633.

Altri uffici di backoffice nel periodo dei lavori sono invece trasferiti temporaneamente in altre sedi.

Il progetto complessivo prevede una nuova organizzazione distributiva ai vari piani del palazzo al fine di ottimizzare gli spazi e raggruppare ed unificare i settori affini.

Gli interventi consisteranno in:
sostituzione delle attuali partizioni interne con un nuovo sistema di pareti divisorie trasparenti ed opache;

installazione di controsoffittature, per alloggiare gli impianti tecnologici e migliorare il comfort acustico interno;

miglioramento dell’isolamento termico mediante realizzazione di contropareti con idoneo spessore di isolante;

nuovo impianto di climatizzazione Vrf-Vrf e nuovi impianti di illuminazione con apparecchi a led, oltre adeguamento impianto forza motrice, trasmissione dati e installazione di nuovo impianto di rilevazioni fumi e allarme incendio;

sostituzione degli attuali infissi a tutti i piani del Palazzo Comunale oltre alla chiusura del cannocchiale al piano terrazza (intervento parzialmente già effettuato), e avanzamento della tamponatura sempre al piano terrazza lato piazza, mediante chiusura interamente vetrata.

Gli attuali infissi risalgono all’epoca di costruzione dell’edificio e sono della tipologia in alluminio con vetro singolo, l’intervento ne prevede la sostituzione mantenendo il tipo in alluminio ma con taglio termico e vetrocamera in modo da rispettare le norme in materia di termica ed acustica.

L’involucro esterno dell’edificio sarà oggetto del recupero corticale del cemento armato.

La sostituzione e il potenziamento degli impianti implicano nuove macchine per la climatizzazione, di tipo elettrico, che verranno alloggiate nel resede tergale e laterale del Palazzo Comunale.