Percorso running, area cani, frutteto dei diosperi: iniziati i lavori per il primo allestimento dell’area ex Cnr

L'area Ex Cnr

Il Comune investe 120mila euro in manutenzione per aprire l’area alla città con nuove funzioni, in attesa di entrarne in pieno possesso e realizzare il secondo più grande parco metropolitano dopo Le Cascine. Con il secondo lotto di lavorazioni anche la nuova illuminazione pubblica.

Una nuova area di verde pubblico nel mezzo della città dove fare sport, organizzare eventi, svagarsi assieme ai propri animali, da vivere già a partire dalla prima metà del prossimo anno (sempre nel rispetto di eventuali disposizioni di sicurezza sanitaria). Sono infatti iniziati i lavori nell’ex Cnr all’accesso di via Galilei e De Andrè, accanto all’istituto Russell Newton, per l’apertura al pubblico dell’area che avrà una nuova illuminazione pubblica (con un secondo lotto di lavori) e nuove funzioni quali un percorso running, un’area cani con una fontanella di acqua corrente, la recinzione di un frutteto con diosperi, la creazione di nuovi varchi e cancelli, oltre alla rimozione di elementi di barriera.

Si tratta della realizzazione di un progetto di manutenzione ordinaria, per un assetto provvisorio che consentirà ai cittadini di iniziare a usufruire dell’area in attesa che l’Amministrazione Comunale ne entri in possesso definitivamente e possa finalmente realizzarvi un grande parco metropolitano, che unito al Castello dell’Acciaiolo darà vita alla seconda area verde dopo Le Cascine. L’investimento per il Comune di Scandicci per questa primo intervento di sistemazione e apertura alla città ammonta a 120 mila euro.

Tra i vari lavori fissati nell’ambito dell’intervento che ha preso avvio, anche la delimitazione con nuova recinzione dell’area cani e del frutteto per i diosperi, l’installazione della fontanella in ghisa a disposizione anche dei padroni degli animali, e il movimento terra per la creazione del percorso running.

Per quanto riguarda l’illuminazione pubblica che sarà realizzata con il secondo lotto di lavorazioni, gli uffici tecnici del Comune hanno scelto una soluzione ad alta efficienza energetica grazie all’utilizzo di lampade a led, per un totale di nove punti luce dislocati in varie zone dell’area interessata dall’intervento.

Il progetto per questo primo assetto di parte dell’area dell’ex Cnr è stato redatto dall’ufficio Tecnico e dall’ufficio Ambiente e Verde Pubblico del Comune di Scandicci.